Rosenheim

Rosenheim

Terza città bavarese, Rosenheim, sul fiume Inn, è un importante centro commerciale, congressuale e fieristico e, in virtù della sua posizione geografica (dista poco meno di 70 km da Monaco di Baviera e circa 130 chilometri dal Passo del Brennero) è un cruciale nodo viario e ferroviario nella zona pre-alpina. Inoltre, la città (poco più di 60.000 abitanti) si trova a due passi dal comprensorio turistico invernale del Chiemsee, del Simssee e delle montagne delle Alpi tedesche.

Vivace ed accogliente, la città di Rosenheim inizia la sua storia in epoca romana, quando, nel 15 a.C., si insediò l’accampamento militare “Pons Aeni”, guidato da Druso e Tiberio.

L’origine del nome della città, menzionata per la prima volta nel 1234, è incerta. Alcuni pensano faccia riferimento allo stemma dei Conti di Wasserburg, che proprio sopra Rosenheim avevano costruito, nel XIII secolo, un castello. Altri, credono che il nome derivi da Roas o Roze (ossia palude) e richiami i terreni paludosi che un tempo circondavano la città. Infine, i più romantici, dichiarano che Rosenheim, significhi “casa delle rose”, in quanto sia abitata da fanciulle di rara bellezza.
A prescindere da ciò, Rosenheim, iniziò a svilupparsi nel corso del Medioevo e, per via dei suoi floridi commerci (in particolare grano, seta e sale), ottenne, nel 1328, i diritti di mercato.

Il Seicento fu un secolo buio per la città che, a causa della Guerra dei Trent’anni ed epidemie di peste, conobbe un lento, ma inesorabile declino.
Quando nel 1810 ospitò la terza salina del regno di Baviera (le prime due si trovavano a Bad Reichenhall e Traunstein), e furono inaugurate le linee ferroviarie Monaco-Innsbruck e Monaco-Salisburgo, Rosenheim, conobbe un nuovo Rinascimento che la portò, nel 1864 ad ottenere da Ludwig II, il riconoscimento di città.

Sebbene la seconda guerra mondiale la ridusse ad un cumulo di macerie, Rosenheim, venne ricostruita ed oggi è un’importante centro economico e turistico.

Ancora oggi la Max-Josefs-Platz, con i suoi deliziosi palazzi in tinta pastello, è il salotto della città. Proprio tra la Max-Josefs-Platz e la Ludwigsplatz (famosa per il suo mercato quotidiano) sorge una tra le principali architetture religiose della città: la St. Nikolaus.

Dedicata a san Nicola di Myra, fu eretta, secondo il gusto tardogotico nel 1450; nel corso del Seicento fu fedelmente ricostruita (in seguito al grande incendio del 3 Maggio 1641) e dotata del caratteristico campanile con cupola a cipolla alto ben 65 metri. Più volte restaurata, oggi, presenta linee neoclassiche. L’interno, custodisce una pregevole immagine mariana cinquecentesca (la “Madonna del Mantello”) e delle vetrate multicolori dalle nuove metrature. Una finestra, in particolare, è stata realizzata in memoria della giovane studentessa ebrea Elizabeth Block (e di tutte le vittime del nazismo); una delle nuove vetrate, invece, presenta la preghiera penitenziale di papa Giovanni XXIII per le secolari omissioni della Chiesa Cattolica nei confronti degli ebrei.

Molto interessante è la chiesa ospedaliera, Heilig Geist Kirche (Chiesa dello Spirito Santo) edificata in stile gotico nel 1449 grazie ad una donazione del commerciante Hans Stier; è stata restaurata in stile barocco nel 1684. In particolare, si modificò la guglia gotica, che lasciò spazio ad una cupola barocca “a cipolla”. Internamente, le linee architettoniche si sono fatte meno rigide e le vetrate, ingrandite, si sono stono arrotondate. La chiesa ospita un interessante dipinto del XV secolo.

Merita una visita anche la Roßacker Kapelle vero e proprio gioiello dell’arte barocca. Realizzata da Martin Schmetterer ospita ancora oggi le due campane originali (datate rispettivamente 1738 e 1740). Nonostante le dimensioni modeste, la chiesetta è ricchissima dal punto di vista artistico; spiccano, in particolar modo, l’altare in marmo finemente decorato ed il soffitto realizzato da Johannes Zick e rappresentante i “Sette Rifugi“, cioè le sette potenze celesti.

Tra i principali espostivi della città, spicca lo Städtische Museum Rosenheim, il Museo Civico, in Ludwigsplatz 26. Inaugurato nel 1895 nel centro storico sorge proprio accanto all’unica porta della città (Mittertor). Racconta la storia della città attraverso una straordinaria collezione permanente.

In Max-Bram-Platz è possibile visitare la Städtische Galerie, la Galleria Civica di Rosenheim. Ospitata in un edificio dalle linee moderne, è uno degli spazi espositivi più interessanti della Germania meridionale. Ospita diverse mostre interessanti ed un notevole programma didattico per bambini e ragazzi.

Altro importante centro culturale è il Lokschuppen, in Kufsteiner Str. 4, proprio di fronte al Municipio. Ospitato in una vecchia stazione è sede di mostre internazionali e, negli ultimi anni, si è configurato come uno dei maggiori centri espositivi tedeschi.

Infine, non si può dimenticare l’ Holztechnisches Museum (museo della tecnica del legno). Inaugurato nel 1990 è ospitato in Max-Josefs-Platz ed è dedicato alla storia ed all’evoluzione dell’industria del legno locale (motore dell’economia della città).

Rosenheim è famosa per Herbstfest (Festa d’autunno), una sorta Oktoberfest, decisamente più tranquillo e rilassato. Di origini antichissime, questa festa nacque come fiera agricola e, con il passare degli anni divenne festa popolare e festa della birra.
L’ Herbstfest dura una quindicina di giorni, inizia con una sfilata e si svolge a Loretowiese, vasta area verde all’ingresso della città. Due i birrifici protagonisti: Flötzinger Bräu e Auerbräu.

Herbstfest

Photo by Robbert van den BeldImmagine di Robbert van den Beld [CC BY-SA 2.0]

Hotel Consigliati

Alpina Hotel

Alpina HotelQuesto hotel a conduzione familiare si trova nella periferia sud di Rosenheim e gode di ottimi collegamenti con l'autostrada, il che vi permette di ra [...]

Gasthof-Hotel Höhensteiger

Gasthof-Hotel HöhensteigerQuesta bellissima struttura, ubicata a nord di Rosenheim, offre piatti della cucina bavarese e un ampio giardino con parco giochi e tappeto elastico. [...]

Parkhotel Crombach

Parkhotel CrombachStruttura a 3 stelle a conduzione familiare posta in una posizione centrale nella storica città di Rosenheim, il Parkhotel Crombach offre la connessi [...]

Landgasthof zum Erdinger Weissbräu

Landgasthof zum Erdinger WeissbräuHotel country completamente ristrutturato nel 2014 e situato a Rosenheim, il Weissbräu Aising offre il WiFi gratuito e un ristorante tradizionale che [...]

Tryp by Wyndham Rosenheim

Tryp by Wyndham RosenheimSituato nel centro di Rosenheim, questo hotel a 4 stelle offre camere moderne e una luminosa sala colazioni con un giardino d'inverno. Questo hotel ga [...]

Hotel San Gabriele

Hotel San GabrieleContraddistinto da un'atmosfera storica, da un romantico ristorante e da una cantina tradizionale, questo albergo a 4 stelle si trova fuori dalla citt [...]

Kastenauer Hof

Kastenauer HofSituato nel quartiere Kastenau di Rosenheim, a soli 800 metri dalla pista ciclabile dell'Inntal, questo hotel offre piatti tradizionali tedeschi, came [...]

Scopri cosa fare in Baviera